Una coppia unica di artisti: Satin & Erin

Lui Satin Galli, un’americano con la voce più sexy che ci sia, lei Erin68 Frog: un’armonia ed una dolcezza vocale favolosa. Insieme sono una bellissima coppia in RL e sono, artisticamente, eccezionali.

 Vi racconto un aneddoto relativo ad un episodio successo circa un anno e mezzo fa. All’epoca ero la manager della Dubai Jazz  My Way e mi occupavo anche di promuovere i vestiti che Milla Rasmuson (Owner della Dubai Jazz) creava. Eravamo sul Titanic (prima che affondasse ovviamente hehehe, si vabbè ma lui affonda e subito dopo torna a  galla, infatti è sempre lì). Milla stava rezzando i suoi vestiti e ad un tratto si ferma e mi dice: di chi è questa voce incredibile? Voglio che venga a cantare all’inaugurazione della land. Qualcuno infatti stava cantando … Bè era una voce che conoscevo molto bene perchè facevo parte di queste fans che seguivano Satin Galli di concerto in concerto.  Allora, come descrivere la voce di Satin?  Avete presente la cioccolata calda presa in un pomeriggio di dicembre? Ecco, la voce di Satin è paragonabile a quello. Una voce che ti avvolge di benessere, che ti riscalda il cuore, che ti dà una voglia tremenda di ballare un lento tra le braccia del tuo amore. Ok, vedo che avete capito 🙂 Satin è italo-americano, concepito in Italia, ma nato a NY in America, parla molto bene l’italiano e canta pure nella nostra romantica lingua, con un accento americano bello e tremendamente sexy.

 La sua compagna, Erin68 Frog, è pure la sua compagna nella vita reale e spesso e volentieri duettano insieme nei numerosi concerti che fanno in giro per Second Life. La voce di Erin è anch’essa  bella, dolce e profonda.  Ognuno dei due, preso singolarmente vi farà passare un bellissimo momento, ma se scegliete l’opzione  in duetto allora via per una serata a cinque stelle assicurata.  Poi ci tengo a sottolineare la gentilezza di questa coppia perchè su Second Life  non è  affatto scontato trovare artisti cosi famosi e, allo stesso tempo, cosi squisiti.  Dunque, lo so che siete curiosi e che desiderate sapere verso che tipo di concerto vi porteranno … Con Satin ed Erin potete fare un ritorno  nel passato. Un giorno ho sentito Satin  cantare “Tornerò” degli Santo California. Che bello riascoltare questa vecchia canzone e poi come la canta lui ….ummm. Ma anchè Angels, di Robbie Williams fà effetto eh!! Insomma, lui puo cantare con una facilità strabiliante Elvis Presley, i Beatles, Dean Martin o Michael Bublè, e tanti tanti altri artisti “à voix”come si dice in francese. Anche il repertorio di Erin lascia a bocca aperta, lei passa da Lady Gaga a Bette Midler,  dagli  Abba a  Norah Jones o Gloria Estefan. E se vi piace la musica country, Erin ha un repertorio incredibile per accendere la vostra sim di allegria e tanto divertimento. Hanno vinto un mare di premi e vi assicuro che sono tutti meritatissimi. Onestamente, se non conoscete ancora questa coppia di cantanti è un vero peccato. Ovunque cantano, sono seguiti da tantissima folla internazionale. Anzi, se volete far conoscere la vostra sim, non c’è modo migliore che invitare loro a cantare da te.  Su Second Life ci sono cantanti … e cantanti… Loro sono dei Grandi Cantanti!

Ecco il loro curriculum:

Their ENERGY will entice you, their VOICES will keep you coming back for more!  Satin Galli and Erin68 Frog are two of SL’s best live vocalists!  This real life couple puts 100% of themselves into each show performed.   Individually, they’ll amaze you with their voices and style … together, they shine!  Both having performed most of their lives on stage they bring to SL style, grace, and fun!   Winners of many awards within the live music community, Satin and Erin have proven themselves in Second Life as top vocalists.  Unique to Second Life, as a real life couple, Satin and Erin perform live duets covering songs such as With You I’m Born Again, Feels Like Home, I Got You Babe and many, many others!  Fun spirited banter between one another and the audience, their amazing vocals, and a mix of duets and solos makes this teams live show one not to miss!  Performing a vast variety of music styles and genres, from those pull at the heart string ballads, to rockin’ some of the best rock tunes from the olden days to current, you’re senses will come alive.. bringing back memories, emotions, and love.  At every venue,  every show is unique to itself.  Whether performing solo or together as a duet team, you’ll leave every show smiling.    IM Erin68 Frog or Satin Galli to join their group or to set up a show at your club or venue, your wedding, or a private party!

Website & Calendar of Events http://satinanderin.homestead.com

MySpace with sample recordings:  www.myspace.com/erin68frog

 

by Francesca Caeran

Lisa Brune: una voce pura come il cristallo.

Salve lettori del Virtual Worlds Magazine. Mi presento a voi con i miei due anni di vita pixellata in Second Life e con l’esperienza manageriale di cantanti, Sim ed Eventi. Io non mi reputo un’esperta in termini di  tecnica musicale però una cosa penso di saper fare, e cioè capire cosa piacerà e cosa non piacerà agli avatar del Metaverso. Ecco perchè vi farò scoprire o riscoprire cantanti e musicisti che ho avuto il piacere di sentire cantare o suonare gironzolando per Secondlife.
Spero che questa cosa aiuterà gli Owner nella scelta degli artisti che verranno animare le loro sim e vi darà  a tutti voi la curiosità di andare a farvi un idea personale del mio giudizio :-). Anzi, non esitate mai a farmi conoscere il vostro parere, mi piace il dibattito  e vi leggerò con piacere (Bacheca Facebook Francesca Caeran).

LISA BRUNE : una voce pura come il cristallo –  Il prossimo fenomeno musicale nelle nostre land, da scoprire…

Lisa ha 32 anni ed è una francesina un pò timida e riservata. La sua timidezza nasce dal fatto che non canta da molto tempo in Second Life, e come spiega lei, ha paura di sbagliare e di non piacere alle persone che vengono ad ascoltarla. Bene, cerchiamo di rassicurarla subito: Lisa, è impossibile pensare che tu canti male! E questo è detto hehehe. Lei canta da circa 10 anni in RL ma è nel 2007, dopo aver sentito la TV francese parlare di Second Life, che entrò nel Metaverso.  Ed è soltanto nel Febbraio 2011 che iniziò a cantare in Second Life, riscontrando un successo ogni giorno  più grande. L’ho scoperta una sera arrivando ad Astral Dreams. Non avevo ancora rezzato, non vedevo assolutamente nulla e clicco sul play. Waowww, una voce di una purezza straordinaria, da brividi! Stava cantando in inglese un brano degli Alter Bridge “Broken Wings”. In un inglese perfetto, mica da non capirci nulla, eh!  Ecco, ho pensato, un altra live singer americana ad hoc. No, era Francese la bambina, e anche  molto legata alla nostra Italia visto che è sposata con un Italiano che le fa anche da Manager : J4ck Nichols (si si proprio con il 4 al posto della A). Ho ascoltato le sue interpretazioni, un pò in inglese e un pò in francese. Lei predilige il rock ed il soft-rock. Il rock dolce, mica quello da fare acrobazie e doppi salti mortali. Canta rigorosamente in live e dice che vuole cantare canzoni che la fanno vibrare, che le danno emozioni, cosi riesce a trasmetterle alla gente. E devo dire che ci riesce benissimo.  Se avete l’occasione di ascoltare, tra l’altro, le sue interpretazioni dei Zero7, Nancy Sinitra o Chris Isaak beh capirete il mio entusiasmo. L’unica cosa che potrei rimproverarle è che i generi musicali sono spesso gli stessi, le melodie scelte si assomigliano parecchio e questo, alla fine, potrebbe annoiare se i fans la seguono di land in land. Durante l’intervista Lisa mi ha detto che ha in progetto di cantare anche in italiano, e potrebbe essere attratta dalle canzoni della Mannoia, della Nannini o di Mina, per citare solo loro. Quel che è certo, ragazzi miei, è che con questa voce lei potrebbe cantare praticamente di tutto e lasciarci incantati sempre e comunque.

Ecco la sua Bio :

LISA SUR FACEBOOK/LISA ON FACEBOOK:

 http://www.youtube.com/watch?v=VcM0Xh2KYDA

BIOGRAPHY:

FR / Lisa Brune chante en amatrice depuis presque 10 ans et écrit ses propres chansons. Elle a également fait quelques représentations réelles en public. Sur SL elle a décidé de partager son plaisir de la musique en interprêtant des morceaux rock, soft-rock et triphop célèbres (Zero7, Sia, Saliva, Coldplay, Radiohead, Kansas, Joan Osborne, Chris Isaak, K’sChoice, Portishead….) teintés par sa voix suave.

EN/   Lisa Brune sings as ” amateur” for almost 10 years and writes her own songs. She also did some actual public performances. On SL, she has decided to share his love of music by performing music by famous rock, soft-rock and triphop (Zero7, Sia, Saliva, Coldplay, Radiohead, Kansas, Joan Osborne, Chris Isaak, K’sChoice, Portishead tinted ….) by her sweet voice.

FR/ Lisa chante…pour le plaisir et propose de chanter pour vous. Rock, musique alternative et influences trip hop… N’hésitez pas à contacter J4ck Nichols or Lisa Brune pour réserver un concert 😉 – MERCI & REGALEZ-VOUS AVEC LA MUSIQUE LIVE!

EN/  Lisa sings … for pleasure and purposes to sing for you. Rock, alternative and trip hop influences… Feel free to contact J4ck Nichols or Lisa Brune to book her for a concert 😉

THANK YOU & ENJOY LIVE MUSIC !

by Francesca Caeran

Il prossimo futuro di SecondLife sarà “leggero e tablet” secondo Rod Humble (l’attuale direttore generale)

In questi giorni si sta svolgendo la usuale conferenza internazionale  di SecondLife a Oakland in California

Questo articolo è un po’ il riporto di  http://nwn.blogs.com/nwn/2011/08/rod-humble-linden-lab-ceo-keynote.html da New World Notes sull’atteso intervento del “capo” di Linden Lab (proprietaria di Secondlife):

Visto che spesso contesto le keynote troppo avveniristiche di SecondLife a posteriori, vi offro la sfera di cristallo così come se la vedono loro. Loro sono ottimisti. E noi ci crediamo. D’altronde gli ultimi dati di revenue di SecondLife sono economicamente molto in positivo (guadagnano 7 milioni di dollari al mese! cfr:

I soliti critici sono perplessi sull’ottica “tattica” e non “strategica” del suo approccio (meglio le uova oggi che la gallina domani), ma sembra che ormai questo modo di procedere “a vista” sia ormai diventato il metodo ufficiale di lavoro di interi paesi e uomini politici… Per le usuali critiche cfr. http://modemworld.wordpress.com/2011/08/14/rodvik-at-slcc-2011-the-gist/

Rod Humble Linden Lab CEO

La cosa che sembra più importante del suo annuncio è che la Linden Lab intenderebbe lanciare presto una versione leggera, orientata al gioco, separata da SecondLife che enfatizzerà le possibilità di creatività e di uso di identità multiple, ma architettata per girare sul web e sui tablet.

Ecco invece un breve riepilogo dei punti salienti delle previsioni di Humble:

  • Second Life sta crescendo http://community.secondlife.com/t5/Featured-News/The-Second-Life-Economy-in-Q2-2011/ba-p/1035321 (ma leggete anche qui per una benevole critica:  http://dwellonit.taterunino.net/2011/08/13/second-life-q2-2011-metrics-and-economy-analysis/). Stanno leggermente aumentando il numero di utenti unici mensili (circa + 2.5%), e stanno aumentando il numero degli utenti che ritornano. Molti di loro sono dai 20 ai 30 anni e la loro attività inworld è molto contenuta. (Per questo non si nota un aumento delle ore complessive trascorse in rete. Ecco perchè da ora in poi la Linden vuole offrire un prodotto adatto a questo tipo di utenti. Ricordiamo che IMVU che ha un po’ lo stesso genere di utenti ha 3 milioni di utenti unici mensili, contro i circa 800000 di SL).
  • La Linden lancerà presto una sezione “gestita” per i nuovi utenti SL, che consentirà di fare giochi di ruolo con un solo click e senza indossare dispositivi speciali (HUD).
  • Humble non ha risposto a diverse domande sul prezzo delle terre.
  • Gli account premium avranno presto delle novità (quali?)
  • Ci saranno iniziative notevoli per rendere la vita difficile ai griefers (quali?)
  • Per la fine di quest’anno ci saranno iniziative notevoli di marketing per acquisire nuovi utenti e attività di PR a livello internazionali.
  • Ci si concentrerà parecchi sul segmento mobile e tablet.
  • SL ha circa 16000 nuove registrazioni al giorno (quelli che completano la registrazione e scaricano il client). Secondo Humble molte aziende che fanno giochi ucciderebbero per avere questi numeri.
  • Humble non sa perchè SL sta ancora crescendo gli piace ma è per lui un mistero (!) Se l’avesse capito non sarebbe diventato CEO (!!)
  • All’inizio Humble pensava che SL fosse come i Sims, ma presto si è accorto che tutti in SL in qualche modo creano anche se si tratta solo di creatività sociale
  • Alla domanda “qual è il significato di SL?” Humble risponde “C’è qualcosa in noi umani… Abbiamo questo bisogno di creare.. Forse è questo che fa una persona.”
  • L’altra cosa importante di SL è che la sua creatività è condivisa. L’ultimo elemento importante è l’identità. “Credo che sia nostro diritto sceglierci una identità” e il diritto di mettere barriere fra questa identità e quella della nostra vita reale. Sottolinea il fatto che ci sono differenze fra come siamo in chiesa, in un meeting aziendale o ad un evento sportivo.. E noi cambiamo “modalità” fra questi comportamenti.
  • Per contro, lo disturbano la crescita di alcune reti sociali dove si condivide tutto..
  • Lo stesso Rod usa uno pseudonimo nei forum di calcio e esprime una parte della sua personalità differente.

Altre cose interessanti dette nella sessione di domande e risposte:

  • Sulla protezione della proprietà intellettuale: abbiamo nuovi piani per migliorare (cfr quanto detto sui griefer).
  • Sul riconoscimento vocale e facciale: ci stiamo lavorando
  • Alcuni hanno detto che il viewer 2 è stato un elemento di scoraggiamento e che hanno smesso di usarlo. Ha riconosciuto che non era la interfaccia ideale. Stanno cercando di migliorarla, ma ci sono talmente tante innovazioni e nuove caratteristiche che non possono abbandonarla (ergo ve la tenete).
  • Il miglior modo di entrare in contatto con Rod è attraverso il suo profilo SL
  • L’introduzione della nuova modalità Basic ha permesso di evitare di perdere 15000 nuovi utenti al giorno
  • Sul ripristino dei “Community Gateways” ha confessato di esserne totalmente all’oscuro e dice “è una buona idea” (!!!!)
A mio avviso forse sarebbe il caso che il nuovo direttore si studiasse un pochino di più la storia recente della sua azienda (magari utilizzando meglio le riunioni con i suoi dipendenti e collaboratori), e magari legga di più i blog. E forse a quel punto abbia una visione un pochino più strategica.
Siamo tutti contenti che le cose in Linden vadano economicamente bene e che ci sia questo entusiasmo adolescenziale da parte del suo capo, ma occorre anche essere adulti e realisti e vedere e affrontare  anche gli elementi negativi o problematici che non sono cambiati un gran chè con la nuova gestione, primo fra tutti: la comunicazione con la comunità. Negli ultimi mesi sui blog di SL sono comparsi pochissimi articoli e le questioni critiche (ad esempio il prezzo delle terre, l’equivalenza in prim delle nuove mesh, la interfaccia ancora misera del viewer 2 – pardon del viewer 3) sono state come minimo glissate anche in questo momento ufficiale 🙁
Salahzar Stenvaag

Il segreto degli Avatar

Qualcuno fa fatica a capire la differenza tra un Mondo Virtuale ed una semplice piattaforma di chat, e, a volte, perfino gli stessi utilizzatori, abituati da tempo all’ambiente immersivo che frequentano, utilizzano in misura molto ridotta le potenzialità di un Mondo Virtuale. Molto si è detto, e volumi interi sono stati scritti sull’ ”immersività” ma, a mio parere, la differenza non è nella grafica, nelle architetture fantastiche, nella fantasia degli architetti, ma nelle modalità di interpretazione delle nostre esperienze. In tutto questo, la vera innovazione, il  vero e proprio salto di paradigma, è costituito dalla figura dell’Avatar.

 Andiamo con ordine. Voglio qui utilizzare, per rendere attuale e concreto il nostro ragionamento, degli esempi tratti dal mondo dello reale dello spettacolo.

 Il film linkato di seguito è “S1M0NE”, di Andrew Niccol, del 2002, con Al Pacino (http://www.youtube.com/watch?v=ejfyp043zBI&feature=share). E’ la storia di un personaggio immaginario, creato al computer da un regista fallito, che ne fa un’attrice di grande successo, nascondendo a tutti la vera natura del personaggio. In fondo, S1m0ne è lui stesso, che interpreta, con l’ausilio di un Avatar “perfetto”, quello che ha sempre desiderato che fosse un’attrice reale. Deluso e snobbato dalle grandi star, e approfittando di un’occasione unica fornitagli da un inventore, si crea la star ideale. L’Avatar è la rappresentazione di se stesso, o meglio, rappresenta quello che lui immagina sia la perfezione di un’attrice. E’ un successo straordinario. Ma l’Avatar non ha ancora cittadinanza. E’ presentato al pubblico come una persona reale, e nessuno, tranne il suo autore, conosce la verità.

 Facciamo un salto in avanti, ai giorni nostri. Non è più un film, ma la realtà. La Crypton Future Media di Hokkaido, Giappone, utilizzando un software della Yamaha denominato Vocaloid, crea una cantante virtuale, un ologramma, un Avatar, di nome Hatsune Miku:

http://www.youtube.com/watch?v=i_RVLOsUW6U

La cantante virtuale sta riscuotendo in questi mesi un grande successo in Giappone, e lo scorso 2 luglio si è esibita a Los Angeles, davanti ad un pubblico ristretto ma entusiasta. Tutto lascia prevedere un successo straordinario a livello planetario. La novità sta nel fatto che tutti sanno, stavolta, che si tratta di un’Avatar, non c’è più bisogno di camuffamenti. Un’Avatar che si è conquistato direttamente uno spazio nel mondo dello spettacolo. Per le persone che vanno ai suoi concerti e ascoltano i suoi vocalizzi perfetti, non fa nessuna differenza che la cantante sia persona reale o virtuale, la cosa che importa sono gli effetti, i “contenuti”.

 Siamo in un’era di passaggio, della realtà appena “aumentata”: frammenti di virtuale che si cominciano a inserire nella realtà quotidiana, e non più solo nei film.

 Gli Avatar, ovviamente, sono la rappresentazione dell’intelligenza che li guida, della persona (o delle persone, nel caso di Hatsune) che gli sta dietro. Un’immagine creata come noi la vogliamo, di quello che noi vogliamo comunicare, che cerchiamo di trasmettere agli altri attraverso questa nostra rappresentazione. L’Avatar trova il modo di esprimersi, di vivere esperienze, in un ambiente a sua volta virtuale, il Mondo Sintetico, che offre un ambiente anch’esso creato al computer, per accogliere queste nuove espressioni comunicative.

 L’ambiente sintetico offre addirittura paesaggi e luoghi fantastici, in cui ogni azione è possibile, amplificando il numero e le tipologie delle esperienze che si possono vivere. Il gioco, la fantasia, il lavoro, l’amore, la vita sociale, le esperienze educative, formano un sovrapporsi di livelli esperienziali, tutti “reali” e legittimi, che spesso non si incrociano o si sfiorano soltanto. Creare un ambiente fantastico (come la cantante o l’attrice perfette degli esempi precedenti), facilità l’emergere della fantasia, e dei comportamenti non altrimenti riproducibili nella realtà quotidiana, e offrono veramente una sfida sulla qualità dei contenuti. Se riusciamo a riprodurre un ambiente sociale di tipo universitario, di spettacolo o di gioco, ideale, possiamo dedicarci alla qualità della comunicazione, a quello che vogliamo creare e trasmettere. Possiamo sperimentare forme nuove di realizzazione, nuovi livelli di esperienza e di comportamenti, e forse nuovi mestieri ed attività lavorative.

 D’altra parte, dobbiamo anche essere coscienti che ambienti di tal genere, “luoghi” di frequentazione reale, in cui persone si incontrano e si conoscono, scambiano esperienze ed affettività, non hanno gli stessi livelli di protezione sociale che abbiamo sviluppato, nei millenni di storia, nel mondo reale. La gestione di questi Mondi è ancora anarchica, senza regole, e persone prive di scrupoli possono facilmente aver ragione di ingenui o impreparati a vivere questo tipo di esperienze. E’ sicuramente auspicabile uno sviluppo, anche in termini sociali, di tali ambienti virtuali, lo sviluppo di “codici di comportamento” e, perfino, di una specifica funzione di sorveglianza sugli abusi. Ma questo è ancora ben lontano dall’accadere. Siamo attualmente ad un livello di sviluppo di tipo “tribale”. Le singole comunità cominciano ad organizzarsi, ma la strada sarà lunga e contrastata, e richiederà probabilmente tempi lunghissimi.

 Possiamo definire tali esperienze, allo stadio attuale di sviluppo, “simulazioni”. Un’anticipazione di un qualcosa che in futuro potremo sfruttare al meglio, col progredire delle tecnologie, e con la risoluzioni di molti dei problemi primari dell’umanità. Per il momento, accontentiamoci di questi prototipi, per quanto rudimentali ed inefficienti.

 La realtà aumentata è appena cominciata…

OpenSim: Installiamo una grid. Parte III: la voce…

Rieccoci 🙂

Ed ecco finalmente la terza parte del nostro trittico su come costruire una grid opensim professionale. Dopo avere descritto nei due articoli precedenti:

Ecco le istruzioni per configurare la voce. Queste istruzioni sono il frutto di quelle pubblicate sul sito http://opensimulator.org (http://opensimulator.org/wiki/Freeswitch_Module) e delle istruzioni pubblicate da Carlos Roundel, creatore della grid italiana Cyberlandia  e riportate da Olivier Battini creatore della grid francese New World Grid  (http://wiki.osgrid.org/index.php/Freeswitch_HowTo2). Le istruzioni sono state ulteriormente ritoccate da AndreaPiero Arbizu che me le ha fornite dopo averle verificate in pratica su decine di grid e che ho verificato personalmente sulla grid creata con gli articoli precedenti.
Notate che questa operazione (la configurazione di freeswitch) è leggermente più complicata e lunga rispetto agli step precedenti e dovete allocare ALMENO 1 ora di tempo per eseguire questi passi…

Ecco la guida:

Voice su Opensim, configurazione di Freeswitch
Questa procedura è valida per UBUNTU con versione opensim 0.7.2 dev r. 16203 (NB: io l’ho provata con una 0.7.1 ufficiale)
e configurazione per usare freeswitch come servizio di grid .Luglio 15 , 2011 Andrea Arbizu ( contatto skype : andreapiero.hotmail.it )

PREPARAZIONE DELL’AMBIENTE

– Entrare con utente root ( su ubuntu desktop aprire il terminale , digitare il comando sudo su e inserire la password UTENTE) .

 apt-get update
 apt-get install -y autoconf automake libtool build-essential subversion libxml2
 apt-get install -y libxml2-dev libtiff4 libtiff4-dev php5 php5-cli
 apt-get install -y php5-common php5-mcrypt php5-mysql php5-gd php5-pgsql php-pear php-db
 apt-get install -y libmysqlclient16-dev curl sox libssl-dev libncurses5-dev bison
 apt-get install -y libaudiofile-dev libnewt-dev libcurl4-gnutls-dev
 apt-get install -y libnet-ssleay-perl openssl ssl-cert libauthen-pam-perl
 apt-get install -y libio-pty-perl
 apt-get install -y libpg-perl libdbd-pg-perl  sqlite3
 apt-get install -y libsqlite3-dev
 apt-get install -y libapache2-mod-php5 libmcrypt-dev

INSTALLAZIONE DI FREESWITCH

cd /usr/local/src

– download, compilazione e installazione del Git di freeswitch

 apt-get install -y git
 git clone git://git.freeswitch.org/freeswitch.git
 cd freeswitch
 cd build
 cp modules.conf.in modules.conf
 vi modules.conf

individuare la riga:

 #codecs/mod_siren

e levare il # (da me era già scommentata)
individuare la riga

 #xml_int/mod_xml_curl (OK)

e levare il #
 salvare il file (con vi esc:wq)

cd ..
 AUTOCONF=/usr/bin/autoconf ./bootstrap.sh

 attendere una decina di minuti sino al termine dell ‘ operazione. (a me meno di 5 minuti)
 ./configure --prefix=/usr/local/freeswitch
 attendere  il termine  (5 minuti pieni)
make
 attendere il termine. (20 minuti pieni)
 make install
 make mod_siren-install
 make mod_xml_curl-install

notare che i due comandi successivi vanno ripetuti due volte non e’ un errore!!
 make sounds-install
 make sounds-install
 make moh-install
 make moh-install

 make samples

CONFIGURAZIONE FREESWITCH

– Configurazione di Freeswitch per opensim
supponiamo che il nostro server sia connesso ad internet con un IP pubblico del tipo: 192.111.222.33

supponiamo che non esista alcun firewall che limita alcunche ne in ingresso ne in uscita.

cd /usr/local/freeswitch/conf/autoload_configs/
 vi modules.conf.xml
 individuare la riga:
 <!– <load module=”mod_xml_curl”/> –>
 e sostituirla con:
 <load module=”mod_xml_curl”/>
 individuare la riga:
 <!–<load module=”mod_siren”/>–> (a me non era commentata)
 e sostituirla con:
 <load module=”mod_siren”/>
 salvare il file (esc:wq)
 cd /usr/local/freeswitch/conf/autoload_configs
 vi xml_curl.conf.xml

 posizionarsi sotto la riga:
 <binding name=”example”>
 cancellare tutte le righe (premendo dd piu volte su vi) (dG cancella tutto se si è sulla prima riga)
 e sostituire con:
 <configuration name="xml_curl.conf" description="cURL XML Gateway">
 <bindings>
 <binding name="example">
 <param name="gateway-url" value="http://192.111.222.33:8004/fsapi/freeswitch-config" bindings="directory"/>
 <param name="disable-100-continue" value="true"/>
 </binding>
 <binding name="local">
 <param name="gateway-url" value="http://192.111.222.33:8004/fsapi/freeswitch-config" bindings="dialplan"/>
 <param name="disable-100-continue" value="true"/>
 </binding>
 </bindings>
 </configuration>

(al posto di 192.111.222.33 va messo l’ip pubblico del server dove gira opensim.).
salvare il file.

AVVIO  FREESWITCH IN UNO SCREEN

– Avvio di Freeswitch

 screen –S Voice
 screen –r Voice (????) da me questo da errore
 cd /usr/local/freeswitch/bin/
 ./freeswitch

ignorare qualunque messaggio o errore più o meno colorato

2011-08-07 06:34:03.782163 [NOTICE] switch_utils.c:248 Adding 192.0.2.0/24 (allow) [brian@78.47.22.111] to list domains 2011-08-07 06:34:03.782208 [CONSOLE] switch_core.c:1839 _____              ______        _____ _____ ____ _   _ |  ___| __ ___  ___/ ___       / /_ _|_   _/ ___| | | | | |_ | '__/ _ / _ ___ \  / / / | |  | || |   | |_| | |  _|| | |  __/  __/___) | V  V /  | |  | || |___|  _  | |_|  |_|  ___|___|____/  _/_/  |___| |_| ____|_| |_| ************************************************************ * Anthony Minessale II, Michael Jerris, Brian West, Others * * FreeSWITCH (http://www.freeswitch.org)                   * * Paypal Donations Appreciated: paypal@freeswitch.org      * * Brought to you by ClueCon http://www.cluecon.com/        * ************************************************************ 2011-08-07 06:34:03.782215 [CONSOLE] switch_core.c:1842 FreeSWITCH Version 1.0.head (git-b952b2b 2011-08-04 19-53-18 +0200) Started. Max Sessions[1000] Session Rate[30] SQL [Enabled] freeswitch@opensim>
e detachare screen
 control+maiuscolo a
 control+maiuscolo d
CONFIGURAZIONE ROBUST e OPENSIM

Editare il file Robust.ini sezione Freeswitch :

[FreeswitchService] LocalServiceModule = "OpenSim.Services.FreeswitchService.dll:FreeswitchService" ;; The IP address of your FreeSWITCH server. ;; This address must be reachable by viewers. ServerAddress = 192.111.222.33
 (al posto di 192.111.222.33 va messo l’ip pubblico del server dove gira robust.).
 - Configurazione di Opensim
 editare il file OpenSim.ini
 nella sezione FreeSwitchVoice
 [FreeSwitchVoice] ;; In order for this to work you need a functioning FreeSWITCH PBX set up. ;; Configuration details at http://opensimulator.org/wiki/Freeswitch_Module Enabled = true ;; You need to load a local service for a standalone, and a remote service ;; for a grid region. Use one of the lines below, as appropriate ;; If you're using Freeswitch on a standalone then you will also need to configure the [FreeswitchService] section in config-include/StandaloneCommon.ini ;; LocalServiceModule = OpenSim.Services.FreeswitchService.dll:FreeswitchService LocalServiceModule = OpenSim.Services.Connectors.dll:RemoteFreeswitchConnector ;; If using a remote connector, specify the server URL FreeswitchServiceURL =  ( sostituire con ip del server )

>>>> Fine <<<<

avviare normalmente opensim, da questo momento in poi la sim ha il voice abilitato.
Verificare che nelle impostazioni della parcell il voice sia attivo

Ho seguito la configurazione ufficiale suggerita sul sito http://www.opensimulator.org
integrandola su come settare i moduli e con alcuni suggerimenti sia dai bug mantis
che dalle mailing list di opensimulator. Questo documento e’ rilasciato con licenza cc ( obbligo citazione della fonte)
Credo che possa essere utile a quanti stanno sbattendosi a far funzionare il voice in questo periodo.

PS: Ho seguito fedelmente questa guida e al termine ho poi invitato gli amici Pinowo, Rumegusc, Marcus73 a provare il voce, che dopo un iniziale momento in cui sembra che non funzionasse nulla, aggiustando i livelli del microfono, degli altoparlanti etc, alla fine siamo riusciti a fare una discreta conferenza a 3.

La resa, pur soddisfacente per alcuni versi, lamenta alcuni momenti di perdita di voce. La qualità complessiva non pare essere equivalente a quella di secondlife, ma tuttavia pare promettente e se avete un po’ di pazienza, anche usabile. Ad onore del vero nella grid Craft Rumegusc aveva cercato di usare il voice, ma dice che quando le persone erano più di 3-4 i problemi diventavano insormontabili.

Dal mio punto di vista, sono ragionevolmente soddisfatto, perchè fino a 2 anni fa i miei tentativi di installazione di freeswitch erano stati infruttuosi e frustranti 🙁

 

Salahzar Stenvaag