Un volo di fantasia: Luxemburg

 Snapshot_foto_Luxembourg_001

Gennaio 2009

E’ veramente affascinante imparare a costruire e far apparire fantastiche elaborazioni nel mondo di Second Life (SL).

In questo mondo virtuale, tutto e’ possibile, si può perfino volare, e puoi realizzare tutto quello che piace alla tua fantasia. La creativita’ viene premiata. Un esempio: una “sim” nuovo di zecca e’ la Citta di Lussemburgo. In realta’, la Citta’ di Lussemburgo risale dal decimo secolo e vanta una storia e un patrimonio storico e artistico ricco di edifici, ponti, castelli, mura, e parapetti, tutto ciò costruito per motivi di difesa contro i nemici.

Oggi questi resti storici servono a creare un palcoscenico dove si svolge la vita quotidiana dei cittadini lussemburghesi. Le strutture architettoniche emblematiche della Citta’ di Lussemburgo presentono delle vere sfide per i disegnatori e i costruttori di sim in SL, ma loro certo non hanno desistito davanti al lavoro immenso che è costato per creare una vera replica di questa splendida citta’, e tutto in SL.

L’ideatore, il disegnatore, e il capo-cantiere di quest’enorme progetto si chiama Cyberpiper Roelofs. E’ venuto un giorno al Sig. Roelofs l’idea di portare, in scala larga e molto dettagliata, nel mondo di SL la bellezza del suo paese di nascita.

Cominciando con solo una sim, quando sara’ totalmente realizzato la Citta’ di Lussemburgo virtuale richiedera’ ben 12 sim individuali. L’obiettivo principale di Roelofs era di realizzare ogni aspetto della realta’ lussemburghese, cioe’ quello turistico, commerciale, culturale, artistico, e addiritura istituzionale. Roelofs attualmente si occupa nel disegno e della costruzione dei piu’ antichi quartieri della citta’, il Fischmart (mercato di pesce) e il Bockfiels (roccaforte).

Il 6 gennaio scorso ha visto l’inaugurazione del sito. Il cantiere e’ ancora aperto e Roelofs compiera’ un anno di lavoro nel marzo 2009.

SNAPSHOT_FOTO_LUXEMBOURG_003

La risposta di Roelofs alla domanda semplice “perche’?” e’ stata una sincera ed emozionante “Perche’ e’ il mio paese.” Appunto. “Ho visto tante altre citta’ in SL,” dice Roelofs, ma “il problema che si presenta subito e’ che sono tutte citta’ cosi grandi in Real Life (RL), e i costruttori si arrendono davanti alla sfida di farle in tutto.” “La differenza qui e’ che la Citta’ di Lussemburgo e’ MOLTO piccola!” Cioe’, nel regno del possibile.

Oltre il disegno realistico del sito, la citta’ virtuale offre un programma settimanale di avvenimenti, incontri personali, e feste con DJ. Non ci sono ancora elencati nel registro del municipio veri e propri “cittadini,” pero’ gradualmente la citta’ verra’ popolata. Roelofs prevede un futuro con sponsor e pubblicita’ della “vera” Citta’ di Lussemburgo che avra’ la possibilita’ di occupare e commercializzare gli spazi uguali a quelli che esistono in RL.

La sim Citta’ di Lussemburgo fa parte di un gruppo di citta’ gemelle in SL. Al portico di ciascuna si trova il solito teletrasporto che, volendo, facilita le visite turistiche in poco tempo.

Di recente, gli avvenimenti nel sito sono stati filmati per un documentario RL intitolato “Homo Avatar,” con l’obiettivo di spiegare una parte di SL ai non residenti (un prossimo numero di questo giornale si occupera’ e approfondera’ la tematica di questo film).

In conclusione, ci si può divertire in questo mondo nato dalla creatività di C. Roelofs, ammirando tutto quello che questo maestro progettista ha construito (e sta costruendo) per ampliare la nostra immaginazione. Visitate la Citta’ di Lussemburgo SL. Roelofs e il suo staff augurano un benvenuto a tutti quelli che sceglieranno di far visita al luogo che e’ il frutto del loro accurato lavoro.

Invitano inoltre ad iscriversi al gruppo Citta’ di Lussemburgo. Quest’ultimo assicura l’arrivo automatico degli aggiornamenti, notizie, e cronache della citta’ provenienti dal cuore a dall’immaginazione di un suo figlio affezionato.

Rispondi