L’arte virtuale secondo un vero artista: Daco Monday

Snapshot_Daco_014

by AquilaDellaNotte Kondor

 L’incontro con Daco Monday non è stato affatto un incontro di routine. L’artista che ho conosciuto in questa chiacchierata è assolutamente ad di fuori dei classici esempi, a cui siamo abituati nel Metaverso. Daco vive la sua permanenza in Second Life come un modo di sperimentare, artisticamente, un percorso che parte dalla RL, e sfrutta le enormi potenzialità dell’ambiente immersivo. Ma lasciamo parlare lui, attraverso questa intervista, e vi sarà più chiaro il modo in cui l’artista vive la sua esperienza virtuale.

AquilaDellaNotte Kondor: Daco, tu sei in Second Life da cinque anni, ti sei sempre occupato di arte qui?

Daco Monday: si, sono entrato in Second Life, invitato da Lukia  Maryva, per una mostra di quadri real nella loro galleria, e… mi sono fermato qui 🙂 Lukia e Maryva mi hanno trascinato in Second Life

AquilaDellaNotte Kondor: erano quadri tuoi?

Daco Monday: si certo

AquilaDellaNotte Kondor: ti occupi di arte in RL da molti anni?

Daco Monday: beh… diciamo da sempre

AquilaDellaNotte Kondor: è il tuo lavoro RL quindi

Daco Monday: si, anche se non redditizio. Certo … ho intrapreso anche altre attività parallele

AquilaDellaNotte Kondor: ma tu fai quadri o anche sculture in RL?

Daco Monday: pittura … e altre cose più sperimentali

AquilaDellaNotte Kondor: avere la possibilità di creare manufatti in 3D è una delle caratteristiche più rilevanti di Second Life, non credi?

Daco Monday: certamente, e creare in un mondo interattivo è la cosa per me più interessante. L’interattivita globale

AquilaDellaNotte Kondor: ma se si tratta di dipingere, puoi farlo anche in RL, quali sono le differenze? C’è qualcosa che rende unica l’esperienza in Second Life, o è solo un altro tipo di “pennello”?

Daco Monday: è l’interattivita globale come dicevo sopra. A me interessa più questo che l’aspetto tecnico, che pure è molto interessante. E’ una cosa nuova, un nuovo modo di esprimersi… Penso a proiettori oleografici, proiezioni al laser ecc. Ma la cosa più interessante è l’interattività globale

Snapshot_Daco_006

AquilaDellaNotte Kondor: vorrei chiederti ora della tua arte. Cosa cerchi di rappresentare di solito, con gli strumenti che hai qui? C’è qualche tipo di espressione ricorrente, un metodo, uno scopo prevalente?

Daco Monday: dunque, io provengo da un modo di esprimermi, diciamo … molto espressionista, quindi una pittura molto istintiva, direi inversa da qui. Qui tutto è molto cerebrale, calcolato. Io sono a digiuno di informatica e grafica al computer, quello che so l’ho imparato qui. Mi sono basato più sul disegno, che su script o su cose più complesse

AquilaDellaNotte Kondor: c’è qualcosa di post espressionista nella tua arte, mi perdonino i puristi, qualcosa che mi ricorda alla lontana Magritte. E quello che una volta disse Magritte, è che nell’arte è inutile chiedersi cosa l’artista avrà voluto dire … è solo un’immagine! La frase mi ha colpito molto

Daco Monday: era un surrealista Magritte. Mi sono un po’ adattato a tale espressione, al surrealismo, o ad un realismo simbolico, al metafisico… con figure surreali o un po’ cubiste, un pò lontane dall’espressionismo. Quello che unisce il mio lavoro RL a quello di Second Life è la provocazione Dada

AquilaDellaNotte Kondor: spiegami meglio, non ho capito cosa intendi con provocazione Dada come connessione tra RL e Second Life

Daco Monday: dunque… la mia produzione in RL è molto espressionista. Diciamo che sono molto legato all’espressionismo astratto anni ’50. Pollock, Tancredi … per capirci, Vedova….

AquilaDellaNotte Kondor: e qui in Second Life cerchi di seguire queste linee espressive?

Daco Monday: qui in Second Life mi sono adattato più a un disegno surrealista, metafisico … quasi realista simbolico, molto diverso… E quello che unisce la mia RL e la Second Life resta la provocazione Dadaista… E’ come un filo conduttore che unisce i due modi di esprimermi

AquilaDellaNotte Kondor: quindi qui affronti tematiche espressive, per certi aspetti, complementari a quelle che usi in RL?

Daco Monday: diciamo di si. Ma qui sono più bravo nel disegnare che nell’usare aspetti tecnici, script ecc.

AquilaDellaNotte Kondor: supponiamo di dover spiegare Second Life ad un gallerista RL, di quelli legati al soldo e all’aspetto pratico. Cosa gli diresti per fargli capire di cosa si tratta?

Daco Monday: mmm… non la vedo così

AquilaDellaNotte Kondor: sentiamo…

Snapshot_Daco_003

Daco Monday: arte è denaro, è investimento 🙂 So che per molti è una bestemmia… ma è così

AquilaDellaNotte Kondor: si, ma dal punto di vista dei possibili sbocchi commerciali intendo, pensi sia possibile qualche incursione in RL?

Daco Monday: da decenni l’arte si esprime in performance, installazioni, dove il denaro si ricava da sponsor, non tanto dalla vendita del pezzo. Penso a Christo… quello che imballa monumenti … hai presente?

AquilaDellaNotte Kondor: come no …

Daco Monday: l’arte di Second Life si può incamminare benissimo in tale direzione non credi?

AquilaDellaNotte Kondor: quindi per te qui si fa arte per l’arte, non prevedi sbocchi di tipo commerciale?

Daco Monday: si certo… come esempio ho preso Christo, e tutta la performance, o la street art, i graffitari …

AquilaDellaNotte Kondor: è un esempio non “commerciale”

Daco Monday: ma più sopra ho detto chiaramente che il mercato dell’arte ormai si è incamminato verso sponsor, investimenti… più che a vendite del singolo pezzo. Christo come fa ha vedere le sue opere? Durano lo spazio dell’esposizione, poi si sfasciano

AquilaDellaNotte Kondor: molto simile a quanto si fa qui

Daco Monday: si, paragono molto il lavoro fatto qui ai graffitari, anche per loro durano poco. Ma poi qui ci sono le proiezioni oleografiche… sono nuove, non so se hai presente…

AquilaDellaNotte Kondor: qui puoi usare la materia a tuo piacimento, crei direttamente quello che vuoi far vedere.

Daco Monday: è una proiezione nell’aria

AquilaDellaNotte Kondor: ho visto qualche opera di Giovanna Cerise, ad esempio, fluttuante

Daco Monday: si

AquilaDellaNotte Kondor: Daco ti faccio i miei complimenti, anche se parlo da profano, questa installazione che abbiamo davanti per me è assolutamente spettacolare

Daco Monday: ti ringrazio, sono pezzi vecchi rimessi assieme in un nuovo significato, con pezzi nuovi

AquilaDellaNotte Kondor: sono io che ringrazio te per la tua pazienza. C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere, prima di terminare questa chiacchierata?

Daco Monday: … diciamo che vedo più un discorso di gruppo, che individuale, per esportare l’arte di Second Life. Vedo più il gruppo interattivo… che il lavoro di un singolo. Vedo Second Life come un immenso quadro globale interattivo… dove chiunque ne fa parte, indipendentemente da quello che fa. Mi sono spiegato bene ? 🙂

AquilaDellaNotte Kondor: sto cercando di capire cosa intendi, e capisco che esportare le singole opere in RL in quest’ottica non avrebbe senso. E’ così?

Daco Monday: si. Lo vedo più simile a un movimento, a un portare una nuova cultura

AquilaDellaNotte Kondor: grazie mille per questa intervista Daco

Daco Monday: grazie a te… spero di essere stato chiaro 🙂

AquilaDellaNotte Kondor: certo. Grazie ancora, a presto.

Snapshot_Daco_001

Snapshot_Daco_010

One thought on “L’arte virtuale secondo un vero artista: Daco Monday

Rispondi